I nostri articoli

Guida rapida all’assunzione di dipendenti esteri in un’azienda del Regno Unito

Pubblicato da pubblicato in Servizi per le imprese

Assumere le persone giuste è essenziale per l’azienda e a volte occorre guardare un po’ oltre per trovare i candidati in possesso delle competenze richieste. Vi sono diversi motivi per cui i datori di lavoro scelgono di assumere dipendenti esteri anche se la procedura per la loro assunzione è un po’ più complessa di quella relativa all’assunzione di soggetti residenti nel Regno Unito. In questo articolo esamineremo alcuni aspetti su cui riflettere quando si assumono dipendenti esteri.

Come posso assumere qualcuno proveniente da un Paese diverso dal Regno Unito?

In generale, per assumere un soggetto non residente nel Regno Unito sono necessari due presupposti:

  1. La persona che si desidera assumere deve soddisfare determinati requisiti del sistema di immigrazione basato sui punti, in qualità di lavoratore qualificato o nell’ambito di un trasferimento all’interno all’azienda.
  2. Ottenere una licenza di sponsor dal governo del Regno Unito.

Prima del distacco del Regno Unito dall’Unione europea i cittadini dell’UE potevano lavorare liberamente nel Regno Unito. All’inizio del 2021 sono tuttavia entrate in vigore norme rigorose che rendono più difficile per le persone ottenere un impiego nel Regno Unito.

Il sistema di immigrazione basato sui punti

Il sistema di immigrazione basato sui punti è concepito per consentire al governo del Regno Unito di assegnare in modo equo i visti ai cittadini stranieri che desiderano lavorare in questo Paese. Per ottenere un visto, i cittadini stranieri devono avere un punteggio sufficientemente alto sulla base dei criteri del sistema a punti. Ulteriori informazioni sui criteri sono disponibili nel seguente link https://www.gov.uk/government/publications/uk-points-based-immigration-system-employer-information/the-uks-points-based-immigration-system-an-introduction-for-employers.

I lavoratori devono soddisfare il criterio di retribuzione annuale minima di £25.000. Ciò significa, che se si desidera assumere personale straniero, nella maggior parte dei casi occorrerà offrirgli uno stipendio di almeno £25.000.

Licenza di sponsor

Per assumere le persone più idonee provenienti da altri Paesi, occorrerà essere in possesso di una licenza di sponsor.

Le domande per le licenze di sponsor possono essere complesse e l’Home Office fa spesso riferimento alla sponsorizzazione dei lavoratori stranieri come a “un privilegio, non un diritto”. È necessario presentare una domanda accompagnata da documentazione a supporto che indichi che:

  • Si tratta di un’impresa a tutti gli effetti con sede operativa nel Regno Unito e che agisce legittimamente
  • I responsabili dell’azienda sono affidabili, onesti e degni di fiducia
  • Non sono presenti precedenti penali, né mancato rispetto  delle norme sull’immigrazione
  • Sono state previste procedure sulle Risorse Umane
  • Si offre un impiego a tutti gli effetti

L’Home Office valuterà la vostra domanda per stabilire se è possibile fare affidamento sulla vostra attività per quanto concerne il monitoraggio dei lavoratori esteri che si trasferiscono nel Regno Unito. Occorrerà rispettare terminati obblighi nei confronti dell’Home Office, quali l’invio di comunicazioni in determinate situazioni.

Ulteriori responsabilità dei datori di lavoro

Quando si assume un dipendente, occorre accertarsi che egli abbia diritto a lavorare nel Regno Unito. Per farlo, occorrerà svolgere le verifiche per accertare la titolarità del diritto a lavorare. Sono attualmente in vigore misure temporanee per consentire ai datori di lavoro di svolgere tali controlli durante la pandemia di Covid-19. Ulteriori informazioni sui processi in essere sono disponibili al seguente link https://www.gov.uk/guidance/coronavirus-covid-19-right-to-work-checks.

Parte di questo processo consiste nel raccogliere la documentazione necessaria dal dipendente, che può comprendere passaporto, documenti di immigrazione o permesso di soggiorno. I datori di lavoro devono accertarsi che i documenti siano validi, ad esempio, verificandone le date e che le foto in essi riportate corrispondano alla persona che desiderano assumere.

Nei casi un cui un dipendente ha diritto a lavorare solo per un periodo limitato, i datori di lavoro dovranno effettuare delle verifiche a posteriori sui dipendenti quando il loro permesso di  lavoro sta per scadere.

Contattate IMD Solicitors

Presso IMD Solicitors, il nostro di team esperto in diritto del lavoro comprende le sfide che si profilano per le aziende nel garantire il rispetto delle leggi vigenti  in continua evoluzione, al fine di riflettere nuovi modi di lavorare e un’evoluzione dei comportamenti sociali. Offriamo una vasta gamma di servizi, acquistabili singolarmente a un costo fisso o accessibili integralmente mediante l’iscrizione al nostro piano di protezione dei datori di lavoro, e pertanto a portata di tutti. Per ulteriori informazioni, contattate Marcin Durlak al numero 0330 159 5968, o inviateci un’e-mail a business@imd.co.uk.

Questo articolo è solo per informazione generale e non costituisce una consulenza legale o professionale. Si prega di notare che la legge potrebbe essere cambiata da quando questo articolo è stato pubblicato.

Pubblicato da:

Marcin Durlak Managing Partner

Servizi per le imprese – IMD Solicitors LLP

Chiama ora per discutere il tuo caso: 0330 159 5968
Richiedi una richiamata lun - ven: 9am -5:30pm

Premi e Accreditamenti