I nostri articoli

La vita dopo il divorzio: occuparsi di beni all’estero, testamenti, procure e pensioni

Pubblicato da pubblicato in Diritto di famiglia, Divorzio

Affrontare un divorzio non è mai facile anche se ciò che accade dopo può risultare ancora più difficoltoso quando una parte desidera trasferirsi in un altro Paese o possiede beni all’estero. Probabilmente uno di voi desidera tornare al suo Paese di origine per stare con parenti e amici, o forse devi occuparti di un bene all’estero. Sfortunatamente, la pronuncia di una sentenza di divorzio non comporta la risoluzione di tutte le questioni legate alla vita con il tuo coniuge; ci sono ancora diverse questioni legali di cui occuparsi. Questo articolo prende in esame alcuni dei fattori chiave da tenere in considerazione dopo un divorzio in cui è presente un elemento di internazionalità.

Esecuzione all’estero del provvedimento di omologa degli accordi patrimoniali tra i coniugi

Se hai divorziato in Inghilterra e Galles ma una delle parti del divorzio possiede beni o redditi all’estero, potrebbe essere necessario eseguire il provvedimento relativo agli accordi patrimoniali tra i coniugi in un altro Stato, evenienza che può presentare delle difficoltà.

Potrebbe essere necessario richiedere all’estero un provvedimento relativo agli accordi patrimoniali, come nel caso in cui occorra vendere o trasferire a tuo nome un bene in un altro Stato. Potrebbe anche essere necessario richiedere un provvedimento relativo agli accordi patrimoniali all’estero se il tuo ex coniuge si è trasferito in un altro Paese ed è tenuto a versarti gli assegni di mantenimento. Avrai bisogno di richiedere la consulenza di un legale esperto in diritto di famiglia internazionale, in quanto la modalità per far valere tale provvedimento dipenderà dalle circostanze e dal Paese in cui si richiede l’esecuzione del provvedimento.

Aggiornamento del tuo testamento

È essenziale prendere in esame il tuo testamento dopo il divorzio. Se hai fatto testamento in Inghilterra e Galles, il testamento continuerà a essere valido in caso di divorzio; tuttavia, potrebbe risultare non adeguato. Molte persone nominano il coniuge quale loro esecutore testamentario indicandolo come principale beneficiario del testamento. Tuttavia, in caso di divorzio, ai fini del testamento il tuo coniuge sarà ritenuto come deceduto prima di te. Ciò significa che non sarà più in grado di ereditare in base al tuo testamento o di agire come tuo esecutore. Anche se ciò potrebbe corrispondere a ciò che desideri comporta delle lacune considerevoli nel tuo piano di successione. Dovrai nominare un’altra persona che funga da tuo esecutore e decidere chi erediterà il tuo patrimonio.

Modifica della tua procura

Analogamente, molte persone nomineranno il proprio coniuge quale loro rappresentante legale. Tuttavia, il divorzio comporterà la decadenza di tale incarico per cui potresti rimanere senza una procura in atto. Ci auguriamo che non avrai mai bisogno della procura anche se è essenziale averne una in essere per evitare problemi in futuro. Siamo in grado di fornirti consulenza e assistenza nel redigere una nuova procura.

Pensioni nel caso di un trasferimento all’estero di un ex coniuge

Le pensioni possono rappresentare una criticità nella regolamentazione patrimoniale in caso di divorzio, e ancora di più quando una parte vive all’estero o desidera trasferirsi in un altro Paese in futuro.

I tribunali di Inghilterra e Galles non sono in grado di emettere un provvedimento di ripartizione della pensione in merito a una pensione di un regime pensionistico estero. Tuttavia, il tuo ex coniuge può trasferire i propri fondi pensionistici su un piano estero, per cui potresti non godere del reddito da pensione laddove tale aspetto non fosse adeguatamente preso in esame in sede di regolamentazione patrimoniale. In genere, i tribunali preferiscono un accordo transattivo definitivo in merito alle pensioni, ed emetteranno un provvedimento di ripartizione della pensione che effettua la ripartizione immediata delle pensioni. Tale provvedimento può essere confrontato con il provvedimento di pignoramento della pensione, che prevede la corresponsione all’ex coniuge di una percentuale del futuro reddito di una persona una volta che il titolare della pensione raggiunge l’età pensionabile.

Siamo in grado di fornire una consulenza completa sulla tua situazione, per garantire l’accesso ai fondi pensionistici in questi casi. Siamo anche in grado di assisterti per ottenere una consulenza di un legale operante nell’ordinamento in cui sono detenuti i fondi pensionistici, se del caso. 

Contatta IMD Solicitors – Esperti in diritto di famiglia internazionale

Se hai bisogno di consulenza sulle pratiche di divorzio internazionale o su cosa accade dopo, contatta il nostro team esperto oggi stesso. I nostri uffici hanno sede nel Regno Unito, e si trovano a Manchester, Londra e Birmingham. Contatta oggi stesso il nostro team di avvocati specializzati in diritto di famiglia internazionale al numero 0330 159 5968 o chiedi di essere richiamato.

Questo articolo è solo per informazione generale e non costituisce una consulenza legale o professionale. Si prega di notare che la legge potrebbe essere cambiata da quando questo articolo è stato pubblicato.

Pubblicato da:

Iwona Durlak Senior Partner

Diritto di Famiglia – IMD Solicitors LLP

Chiama ora per discutere il tuo caso: 0330 159 5968
Richiedi una richiamata lun - ven: 9am -5:30pm

Premi e Accreditamenti